Menu

Articoli correlati

Indietro agli Ultimi Articoli

Dimmi cosa vedi nel News Feed e ti dirò chi sei

Saranno i più o meno recenti scandali che lo hanno coinvolto, sarà che primavera è sinonimo di rinnovamento, sarà che non c’è niente che più stimoli la creatività di un po’ di fifa nera, Facebook inaugura la stagione primavera-estate 2019 con l’introduzione di una nuova funzionalità che sembra rispondere alle accuse di poca trasparenza che da un po’ di tempo gli vengono rivolte: “Perché vedo questo post?”

Le 4P tra Marketing e Comunicazione

Il famoso detto “Chi sa fa, chi non sa insegna”, può essere convertito al campo del marketing, trasformandosi in un più calzante: “Chi sa fa, chi non sa fare, spesso, promuove”. Una provocazione per affermare che talvolta marketing e comunicazione, due aree ben distinte dell’attività aziendale, finiscono per confondersi. E non sempre il risultato è vantaggioso per il produttore e per il consumatore.

GDPR: il periodo di tolleranza sta arrivando al capolinea

Il trentesimo anno del WWW, da poco celebratosi, quasi coincide con l'anniversario dell'entrata in vigore del nuovo Regolamento GDPR. Alzi la mano chi ha preso tutte le misure necessarie per allinearsi in materia di Privacy! Siete dubbiosi? Meglio chiarirsi le idee: da maggio 2019, finirà il periodo di tolleranza del Garante per la protezioni dei dati personali e, nel resto d'Europa, sono già scattate diverse sanzioni per inadempimento al GDPR.

Chi trova un’affiliazione trova un tesoro

La promozione sul Web forgia un’altra utile arma: l’affiliate marketing. Come tutti gli strumenti, per poter essere usato al meglio va conosciuto e saputo analizzare. Scopri di cosa si tratta e applicalo al tuo business!


Chi trova un’affiliazione trova un...

Se non hai ancora sentito parlare di affiliate marketing significa che leggi da un’epoca imprecisata in cui tecnologia, promozione e informazione sono stati protagonisti di un doloroso divorzio, oppure commerci un prodotto di importanza talmente elevata per l’uomo (come gli adattatori USB per Zuckerberg) da non necessitare di grossa pubblicità.

In tutti gli altri casi ti stai perdendo uno strumento davvero utile per incrementare il tuo business. Infatti, insieme all’influencer marketing, più utilizzato per la brand awareness, l’affiliate marketing è un ottimo modo per ampliare il proprio network e far crescere le vendite.

Cerchi uno strumento per monitorare la tua Strategia di Affiliate Marketing?
Binsight è la Soluzione Studiata per te!
Scopri di più!

 

Affiliate Marketing e come farlo

L’Affiliate marketing non è un animale fantastico, ma sicuramente una specie dalle caratteristiche proprie nel variegato mondo del marketing digitale. Si tratta di un accordo tra un advertiser, ovvero l’azienda che vuole pubblicizzare un prodotto o un servizio, e un affiliato, un soggetto o un ente che si fa portavoce del marchio per promuoverlo.

La promozione avviene attraverso gli usuali canali che il Web mette a disposizione: newsletter, Social, contenuti a favore dell’advertiser, scritti in ottica SEO dall’affiliato… tutto ciò che è necessario per puntare a un unico risultato: aumentare il traffico sul sito di riferimento e, soprattutto, generare conversioni.

Ovviamente non è un’operazione a costo zero. Gli affiliati vengono remunerati, un po’ come avviene per le piattaforme nel paid marketing. L’affiliate marketing prevede un CPA (Cost per Action) o un CPO (Cost per Order). Nel primo caso viene retribuita ogni azione compiuta dall’utente in favore dell’advertiser, che sia un click, un acquisto, un download, nel secondo si vanno invece a riconoscere gli ordini, del prodotto o del servizio, effettuati.

Non prendiamoci in giro: l’affiliate marketing è un vero e proprio investimento e, come tale, richiede attenzione. Non vorrai mica affidarti a un inserzionista improvvisato? Non sono tanti gli aspetti che contano veramente. Se sei in procinto di chiedere una collaborazione concentrati su questi semplici elementi:

  • Qualità del traffico: la quantità è sì importante, perché più l’affiliato è esposto più è probabile che aumenti il tuo ritorno. Ma la cosa fondamentale (come poi in ogni altro aspetto della vita) è la qualità: il traffico del partner scelto deve essere targettizzato e allinearsi con le esigenze del tuo business!
  • Complementarità e diversificazione: l’affiliato ideale arriva dove non arrivi tu. Ti completa a livello di canali e modalità di promozione riuscendo a generare conversioni laddove per te sarebbe difficile o impossibile. Sarebbe inutile scegliere la propria fotocopia! Proprio per raggiungere il bacino di utenti più ampio possibile, è importante diversificare: l’affiliate marketing vede diversi campi d’azione, cerca di coprirli tutti;
  • Verifica periodica: come si è detto, la quantità conta fino a un certo punto. Per questo motivo cerca di concentrarti, più che sul numero totale di affiliati, su quanti di loro siano effettivamente attivi. Analogamente, non farti guidare dai pregiudizi verso la dimensione di un network di affiliazione (piattaforme che fanno da tramite tra advertiser e affiliato)… è risaputo che i cani di piccola taglia sono i più feroci!

L’affiliate marketing è un rapporto di collaborazione tra un advertiser (azienda che deve promuovere un prodotto o un servizio) e un inserzionista che si occupi, appunto, della sua pubblicizzazione secondo diversi canali. L’obiettivo finale è sempre lo stesso: generare traffico e conversioni. Per questo è importante scegliere con accuratezza gli affiliati a cui riferirsi!

Cerchi uno strumento per monitorare la tua Strategia di Affiliate Marketing?
Binsight è la Soluzione Studiata per te!
Scopri di più!

 

Affiliate marketing: lo stai facendo bene?

Ok, supponiamo che seguendo le linee guida proposte nel precedente paragrafo, tu abbia trovato l’affiliato perfetto.

Come capire se la strategia messa in atto sia vincente?

La risposta è molto semplice: monitorando e analizzando, e poi ancora… monitorando e analizzando. È vero che, le variabili in gioco quando si tratta di valutare l’efficacia di una campagna promozionale sono molteplici e sempre legate con un doppio nodo alla qualità intrinseca del prodotto, all’usabilità e alla competitività sul mercato a livello di rapporto qualità-prezzo. È vero anche che esistono contingenze e aleatorietà che rendono impossibile avere certezza matematica del successo (o dell’insuccesso) di una certa strategia rispetto alle altre, se prima non le hai provate per un periodo.

Ma raccogliere i dati, analizzarli e incrociarli è ciò che può dare la risposta più credibile in termini di validità della campagna di affiliate marketing messa in opera. Ad esempio, puoi iniziare stimando un tasso di click o di conversioni adeguato al tipo di affiliazione prescelta. L’esito negativo, dà occasione di porsi alcune domande alle quali, se siamo fortunati, i dati collezionati possono fornire risposta: qual è stato il mio errore? Il target di riferimento non è il migliore possibile per il mio prodotto? I canali scelti possono essere ottimizzati? La tipologia di affiliato non è in linea con le esigenze del mio business?

Un altro passo interessante, che si serve ancora una volta di monitoraggio e analisi dei dati, è l’osservazione dei competitor: che tipo di affiliazioni prediligono? Ottengono dei risultati migliori? Anche in questo caso risultano molto utili dei tool specifici per l’analisi del traffico sui siti internet.

Come capire se l’affiliate marketing che si è scelto sia efficace? È fondamentale servirsi dei giusti strumenti di analisi: stimare i risultati che ci si aspettano, confrontarli con quelli ottenuti e incrociarli con i dati e le metriche raccolti è il metodo migliore per capire se sia necessario apportare modifiche e soprattutto dove sia meglio apportarle.

Conclusioni

L’affiliate marketing è un tipo di attività promozionale sul Web che lega un’azienda che voglia pubblicizzare un servizio o un prodotto a un inserzionista, che si occupi proprio di promuoverlo. Talvolta a mediare tra i due entrano in gioco delle piattaforme di aggregazione, chiamate network di affiliazione.

L’affiliato punta, attraverso varie modalità di promozione (siano esse newsletter, post su Social o contenuti SEO-friendly), a portare traffico sul sito dell’advertiser con il fine ultimo di generare conversioni.

La scelta di un affiliato necessita di attenzione proprio come qualsiasi altra manovra commerciale e soprattutto deve essere verificata nel tempo: per stabilite se l’affiliate marketing che si è scelto di perseguire sia efficace, non esiste metodo migliore di raccogliere e analizzare i dati relativi ai canali scelti e al traffico.

Insomma, l’altra faccia della medaglia dell’imprenditoria è essere un po’ topi di biblioteca!

Cerchi uno strumento per monitorare la tua Strategia di Affiliate Marketing?
Binsight è la Soluzione Studiata per te!
Scopri di più!

 

Visualizza commenti (0)

Commenti

Articoli correlati

Marketing

Copywriting o “Cpwriting?

Quest’oggi ero un pò preso nel check di alcune campagne AdWords che non stavano performando come dovrebbero e così per rompere un po’ la monotonia, mi sono dedicato...

Pubblicato il da Irene Carraro
Grafica

Top trend graphic design 2018

Ogni anno all’interno del mondo della grafica esplodono nuove tendenze, alcune destinate a scomparire dopo poco, altre invece più longeve. È stato così per il 2017 appena...

Pubblicato il da Irene Carraro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a fini tecnici e di statistica. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi